La fortezza di San Leo

fortezza

fortezzafortezzafortezzafortezzafortezza

 

Una fortezza inespugnabile

E’ stata una domenica primaverile controcorrente: dal mare verso le colline: destinazione San Leo. E’ considerato uno dei borghi più belli d’Italia, nonché uno dei sette gioielli della Valmarecchia. La sua Rocca imponente, dove morì il Conte Cagliostro, si erge su uno sperone roccioso inespugnabile. La Fortezza val bene da sola una gita a San Leo.

In queste settimane però c’è una ragione in più per visitarla: la bellissima mostra fotografica Wedding Stories by Marco Onofri. Fino al 24 giugno la parte alta del castello medievale cede un po’ della sua austerità davanti agli scatti del fotografo cesenate.

fortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezza

 

Wedding Stories by Marco Onofri

 

Non è una fiera di matrimoni, non un wedding day, è “solo” una mia mostra in un posto favoloso che merita di essere visitato. Marco Onofri

Quindi anni di reportage fotografici assolutamente impeccabili. Non aspettatevi le classiche pose da matrimonio. Qui ci sono dettagli di stile, emozioni “rubate” nell’attimo di un clic, pose buffe, abbracci, soprattutto in bianco nero e se colore deve essere non delude mai. Il personaggio perfetto (in questi giorni Chiara Ferragni che lo ha scelto come fotografo ufficiale per la sua festa #Chiara30, ma se vogliamo stare in tema di matrimoni è firmato Onofri il WeddingDay Boateng-Satta), la mostra perfetta per promuovere la fortezza di San Leo, i suoi panorami mozzafiato, come il luogo ideale dove scambiarsi le promesse d’amore.

fortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezzafortezza

 

Passeggiando nel borgo

Visitata la mostra c’è molto altro da scoprire. San Leo con la terrazza naturale sul Montefeltro regala panorami mozzafiato. Oltre alla fortezza, il patrimonio architettonico conservato è notevole: la Pieve romanica, il Duomo, Palazzo Mediceo fanno da cornice al suo centro storico. Si vista in mezza giornata. Ottime le soste eno-gastronomiche. Se proprio non c’è tempo per sedersi comodi a tavola, almeno uno spritz in piazza è d’obbligo.