Regali di Natale last minute

Ti eri ripromesso di fare tutto con calma. Magari approfittando del black friday novembrino. Invece sei arrivato a pochi giorni da Natale e i regali sotto l’albero latitano. Per non parlare degli imprevisti da gestire. Tipo gli inviti dell’ultim’ora per i quali servirebbe l’ispirazione giusta, che guarda caso proprio in quel momento ti manca. Per non parlare di quando ti metti in testa di essere originale e l’unica originalità che ti viene in mente è il binomio guanti/sciarpa.

Se sei in cerca di suggerimenti carini e di idee local, eccola la mia mini gift guide per fare fronte ai regali di Natale last minute. Sono idee regalo  nate dai luoghi che amo frequentare, trasformate in pacchettino natalizio da mettere sotto l’albero, prima, ma anche dopo le feste.

Birra Amarcord: birra e vino all’insegna del pink

Il mio brindisi all’anno nuovo sarà rosa. Il rosa dell’ #edizionelimitata di Amarcord IGA (Italian Grape Ale), l’ultima nata di casa Birra Amarcord

Questa specialissima birra ha incontrato il vino e il poeta Giovanni Pascoli: Birra Amarcord, Podere Vecciano e Cooperativa Luppoli Italiani sono infatti le tre eccellenze della Romagna che hanno realizzato questa nuova birra che unisce l’arte birraia e la tradizione enologica.

Durante queste feste di Natale la Amarcord IGA viene venduta in una confezione regalo che scarti piano piano, per non rovinarla. Perché pensi qui ci staranno un sacco di cosine carine. L’etichetta è pink, nella confezione c’è la bottiglia, il calice e la sua storia che strizza l’occhio a quei tramonti rosa di memoria pascoliana. Lo stesso rosa che accompagna il gusto curioso di ogni gourmand in un calice di Amarcord IGA.

Se volete un regalo in più qui c’è anche il link alla mia city guide sul Borgo San Giuliano di Rimini che ho scritto per Birra Amarcord. 

Pasticceria Duomo: con un panettone così non si sbaglia

E’ il panettone che chiude degnamente il pranzo di Natale. Ma potrebbe essere anche quello bello, preparato artigianalmente, da acquistare last minute per non presentarsi a mani vuote a un invito inaspettato. Se vuoi stupire puoi persino acquistare le vaschette con le creme fatte in casa: chantilly, cioccolato, al liquore con le praline; e darci sotto con la farcitura. 

La novità di questa stagione, firmata pasticceria Duomo, è il panettone cotto in vasocottura. Una tecnica che mantiene intatti gli aromi. Quando apri il vasetto ti arrivano intatti, come appena sfornato. Anche qui c’è ampia scelta: uvetta e passito, mele renette e calvados, oppure pere williams e grappa.

Panenostro: un pizzico di colazione dei sogni a casa

Da Panenostro si sono inventati la Colazione dei Sogni. Ne ho scritto tanto che ormai chi mi segue da tempo sul blog sa già di che cosa sto parlando. Pancake, waffle, french toast, torte delle nonna appena sfornate, paninetti salati, succhi freschi e via di questo passo. A Natale, nelle deliziose scatoline a casetta, Carlotta ci mette un pizzico di quella magia: la granola home made, i biscottini di frolla, la piadina fritta e tutte quelle bontà che nel fine settimana ci fanno sognare.

Le Milton Beach: una serata fuori dall’ordinario

Aperto in estate, quest’anno eccezionalmente anche per buona parte dell’inverno, Le Milton Beach penso sia il locale più stravagante di Rimini e non solo. Super colorato, con una collezione di Barbie unica, velluti, poltroncine di design accanto ad altre di second hand, più che descriverlo bisogna provarlo. Il menù è particolarissimo con una predilezione per le ricette anni Ottanta e piatti all’insegna della cucina fusion. Per una cena spumeggiante restano pochi giorni. Dal primo di gennaio, il locale  chiude per un paio di mesi, poi si riparte in marzo.

Locanda di San Leone: weekend easy chic


Si trova a pochi chilometri da Rimini ed è uno dei posti più romantici che puoi trovare in Romagna. Nel comune di San Leo, sorta attorno a un vecchio mulino del 1200, Locanda San Leone è un perfetto mix fra un cottage inglese e la campagna provenzale. Aperta solo durante i mesi estivi è l’ideale per trascorrere un paio di giorni di relax fra buona cucina e bagni in piscina. Troppo presto per pensare all’estate? Una volta arrivati a gennaio, l’estate è dietro l’angolo, per cui meglio giocare d’anticipo.