Aromi Orto Cucina | Promessa mantenuta

Aromi Orto Cucina

Datemi un orto, una cucina, tanta passione e mi farete felice

Il nome mi è subito rimbalzato agli occhi: Aromi Orto Cucina. Suona come una promessa di cibo buono, fatto con amore. L’immagine della foto era una seconda promessa, di un ristorante bello, curato, ma non pretenzioso.

Davanti alla proposta di assaggiare la loro cucina non ho tentennato un secondo. Domenica vengo a pranzo da voi. A pochi chilometri da Rimini, sulle colline di Misano Monte, ci arrivi in un attimo.

Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina

Il nuovo ristorante all’interno della Locanda i Girasoli

Tutto parte dall’orto di casa che regala la maggior parte dei sapori che arrivano in tavola. Menu stagionale, piatti presentati in maniera accattivante, Aromi Orto Cucina è l’ideale per gli appassionati di carne e di cucina vegetariana.

In inverno trovi il calore del ristorante gestito con amore. La musica di sottofondo, i tavoli ben distanziati, le collezioni di ceramiche, di vecchie scatole in latta e di posate. La vetrinetta dei liquori di fianco alla cantina.

In estate invece è la bellezza di cenare a bordo piscina, circondati dal verde della Locanda.

La carta è di quelle che piacciono a me: selezionate proposte più alcuni super classici come il cappelletto tradizionale in brodo ristretto e la tagliatella al matterello con ragù di carni soffritto come una volta. Per i curiosi c’è il “menu al buio” una degustazione di tre portate a discrezione dello chef. Ho optato per il menu alla carta: Per Iniziare, Pasta e Riso, Per continuare e Per chiudere in Dolcezza.

Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina

Tarte tatin di scalogno ed è subito Paris non amour

Sono partita da un carciofo cucinato in vasocottura con crema di topinambur e bufala affumicata che pareva un acquerello. Ho assaggiato, dal piatto della mia amica, un pezzettino di petto d’anitra laccata al miele accompagnata da uno sformatino di squacquerone, liquirizia e mandarino. Divino.

Come primo, il cappelletto allo squacquerone, tartufo nero, arancia, bagnato con un invitante estratto di zucca. Scelta più che azzeccata.

Il secondo, o meglio Per Continuare, merita l’applauso, per la bontà, ma soprattutto per la proposta piuttosto rara dalle nostre partiti: tarte tatin di scalogno, patate ripassate con accompagnamento di radicchio tardivo in infusione di Sangiovese. Assolutamente meravigliosa. Inserita nel menu dallo chef di Aromi Orto Cucina Davide Pontoriere.

Ultimo step: i dolci con le castagne al mandarino e una cucchiaiata di mela e gelato alla ricotta. Ultimo peccato, i dolcetti che ti arrivano con il caffè, biscottini, meringhette e una nuvola cremosa aromatizzata con l’anice stellato.

Da provare, e riprovare, seguendo stagionalità e menu.

Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina
Aromi Orto Cucina

Aromi Orto Cucina via Ca Rastelli, 13 Misano Adriatico