Aperitivo in Vigna sul Monte San Bartolo

vigna

Da mozzare il fiato

In una vigna sul Monte San Bartolo, sorseggiando un calice di vino, vedi tramontare il sole sul mare. Il posto non è proprio dietro l’angolo. Ma vale la pena farsi qualche chilometro per arrivare nella Vigna di Rive a Fiorenzola di Focara, nel pesarese.

vignavignavignavignavignavigna

Aperitivo al Tramonto

Risali la collinetta, lungo i filari di vite e piano piano vedi il mare che in questo tratto di Adriatico è di un blu assoluto. Seduti ai tavoli ricavati dalle botti di vino, oppure direttamente sull’erba, lo spettacolo ha inizio. L’aperitivo è sfizioso. I vini bianchi e rossi (blanc de pinot noir, pinot noir, sangiovese) della vigna di casa si abbinano alle focacce farcite con i sapori dell’orto, del mare e della terra .

Sorseggi un calice di bianco fresco, parli, scatti foto. Soprattutto ti meravigli di avere questo paradiso a due passi da casa. Intanto il sole inizia a scivolare sul mare. I colori dell’acqua e del cielo passano dall’azzurro all’arancio fino a quel sottile punto di rosa. E’ il momento in cui la golden hour lascia il posto a the blue hour. La costa si illumina e, se si capita in una serata dal cielo terso come è capitato a me, l’orizzonte arriva fino a Cesenatico. E’ l’ultimo colpo d’occhio prima di tornare a casa con quella magica sensazione di essere stato in vacanza.[/fusion_text][/fullwidth]

vignavignavignavignavignavigna 

Come si arriva

Da Rimini si prende l’autostrada fino a Cattolica. Si prosegue per Gabicce Monte lungo la panoramica. Usciti dall’A14 passando dalla Siligata (fino all’intersezione con Fiorenzuola di Focara)  si farebbe un pochino prima. Ma la panoramica che da Gabicce porta fino a Pesaro è una strada da love story e, dal mio punto di vista, fa parte del pacchetto di questo meraviglioso aperitivo che ti trasporta a due passi da casa letteralmente fuori dal mondo. Quindi restando sulla sinuosa strada panoramica si supera Fiorenzuola di Focara e un chilometro dopo si arriva nella vigna della Fattoria Mancini pronti a gustarsi l’Aperitivo al Tramonto.

vignavignavignavignavigna

Si replica fino a fine estate

Se l’idea di perdervi nella bellezza con un calice di vino in mano, l’Aperitivo al Tramonto nella vigna con vista sul mare Adriatico si replica tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 18 alle 2130.[/fusion_text][/fullwidth]

Vigna delle Rive strada delle Rive Fiorenzuola di Focara

Panenostro cucina naturale_lab

panenostro


panenostropanenostro

C’è qualcosa di nuovo in città 

A Rimini non siamo abituati a frequentare gli hotel per colazioni e brunch. Ma sono sicura che Pane Nostro ci farà prendere nuove abitudini. E’ uno degli ultimi locali aperti in città. A pochi passi dal mare, all’interno dell’Hotel Villa Rosa Riviera, è nato un laboratorio di cucina naturale per colazioni, pranzi e brunch che si fanno ricordare.

Se amate i luoghi in cui passione, armonia, gusto per il dettaglio, ricercatezza fanno la differenza, a PaneNostro vi troverete a casa. L’idea è venuta Carlotta Salvatori:

 

Desideravo un luogo senza tempo, una cucina naturale quotidiana, dove poter accogliere chi amiamo e chi ancora non conosciamo, senza fretta, per un caffè lungo al computer o un pranzo in compagnia

In tempi non sospetti mi aveva già conquistato via Instagram. Come rimanere indifferenti davanti alle sue ricette dallo stile garbato e personale. Nei suoi piatti fiori ed erbe aromatiche si mescolano ai colori dell’orto e del mare. Il risultato? Vellutate che si mangiano con gli occhi tanto sono belle e colorate, golosi sandwich, la pasta fatta in casa (quella preparata con amore per i giorni speciali), i pancake della domenica colmi di frutti rossi e miele, le crostate di frutta e di crema, le torte al cioccolato, i soffici biscottini da caffè. Ogni foto, un’emozione.

1 copia 2OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Spazio senza tempo

PaneNostro è impalpabile e leggero come il tocco di Carlotta. Semplice, ma mai banale. Tanto bianco, verde salvia, un po’ di acciaio, i bagliori dell’oro. I lampadari in vimini, il legno chiaro.

E poi fiori. Tantissimi fiori. Giganti nella carta da parati che divide le due salette, quella con il buffet e l’altra con il tavolo lungo per i social lunch. I fiorellini di campo nei vasetti ordinati sui tavolini. Le piante sul davanzale interno della finestra, perché a PaneNostro la luce si filtra così. Il lavandino in pietra e sopra le manopole dei vecchi rubinetti con le acque: naturale, frizzante, tiepida per le tisane. Del cibo ve ne ho già parlato. Non vi resta che provarlo.

panenostropanenostropanenostropanenostro

Panenostro _LAb viale Amerigo Vespucci 71 all’interno dell’Hotel Villa Rosa Riviera

Mai provato il Brodino da passeggio?

brodino

Benvenuti al pastificio Brodino

Se gli americani hanno messo il caffè nel bicchierone da asporto facendolo diventare un oggetto del desiderio, a Cesena, lo stesso bicchierone, leggermente più arrotondarono, è diventato il contenitore ideale per il cappelletto da passeggio. Ma non un cappelletto da fast food. Ci mancherebbe. Un cappelletto tirato a mano, farcito con amore e cotto nel vero brodo di carne.

L’idea è venuta a Piergiorgio Sacchetti. Pochi mesi fa, nel centro storico di Cesena ha dato vita al pastificio Brodino. Un laboratorio di pasta fresca e punto di ristoro per intenditori. Qui la pasta fresca dalle tagliatelle ai passatelli (pure nella variante pallina già pronta da portarsi a casa), passando per la sfoglia delle lasagne, i monfettini, le pappardelle, i cappelletti, gli agnolotti, fino ai i tortelli, sono freschi di giornata. La sfoglia è tirata a mano come si faceva una volta. Ma si è andati oltre. Tutto è curassimo e pronto per un felice take away.brodinobrodinobrodinobrodino

Tutto è invitante

Specie adesso con la stagione fredda alle porte, alzi la mano chi non vorrebbe riscaldarsi durante la pausa pranzo con un brodino caldo come faceva la nonna e la buona pasta ripiena fatta in casa? Così visto che un brodino tira l’altro ecco nascere le confezioni da asporto. Per esempio, una bottiglia di brodo di carne già pronto costa 5,50 euro, nella versione di verdura 4 euro. Lo stesso bicchierone da passeggio vira sugli 8 euro.

Oltre la sostanza c’è la componente estetica. Se invece del brodino da passeggio si opta per una pausa pranzo seduti nel negozio il menù è servito in piatti usa e getta che ricordano le stoviglie di pregio dei ristoranti di lusso. Il menù è scritto su foglietti stile scontrino fiscale. Mentre i sacchetti e le  scatoline da asporto farebbero la felicità di Miranda, la protagonista de Il Diavolo Veste Prada. Insomma, super invitante.brodinobrodinobrodino

Alla fine è andata così

La gita da Brodino è stata il piatto forte che mi ha spinto insieme ad altri quattro amici giornalisti ad approfittare di un corso di formazione a Cesena per avere la classica scusa e finire la mattinata in bellezza. Alla fine è andata così: due cappelletti con brodino nel bicchiere, una passatello, un tortello di zucca, il canolo di nonna Cerina (canolo fritto ripieno di carne, formaggio e mortadella di Bologna del presidio Slow Food) offerto dal titolare per ripagare il nostro entusiasmo, vino, ciambellina e ultimo colpo da maestro: il caffè servito nella moka.

Se volete appuntarvi l’indirizzo: pastificio Brodino via Fra Michelino 56 Cesena, aperto dalle 9 alle 15, tutti i giorni, tranne la domenica.brodinobrodino

Brodino Pastificio via Fra Michelino 56 Cesena