Colazione da Moca

Moca

MocaMocaMoca

Da Moca dove nasce la buona colazione italiana

Avete presente il profumo di un cornetto appena sfornato, di un muffin al cioccolato, oppure la bontà di un triangolo di crostata con la marmellata vera? E il semplice vasetto di yogurt bianco reso speciale dalla granola home made e la frutta fresca? Oppure la brioches salata con la fetta di prosciutto crudo, dolce, tagliata un istante prima? Insomma i classici della colazione italiana, da abbinare a latte, caffè, centrifughe e infusi. Sweet moment che fanno la fortuna di bar e hotel di qualità. Luoghi in cui al mattino si viziano i clienti con buffet e vetrinette ricolme di prelibatezze fresche di giornata.

Impeccabili fin dal primo mattino

In questi giorni sono stata invitata da Moca, azienda di Coriano che ha mantenuto intatto lo spirito artigianale del piccolo laboratorio casalingo nato, oltre sessant’anni fa, a Morciano di Romagna, nel cuore della Valconca. Conduzione familiare, come si conviene a tante imprese del nostro territorio, Moca è diventata un punto di riferimento per materie prime, tecnologia, arredamento, macchinari, attrezzature e preparati per gelaterie, panetterie e pasticcerie. Con un ingrediente in più: la formazione professionale. Corsi pensati per addetti ai lavori, ma volendo aperti anche ai cultori della buona cucina che si misurano con chef con la maiuscola. La mia visita ha coinciso con il corso: la prima colazione con gusto e stile. Una proposta davvero allettante.MocaMocaMocaMocaMocaMocaMocaMocaMoca

Preparare una vera colazione italiana è un’arte

Se si parla di colazione italiana con gusto e stile, si parla di lievitati. Impasti così soffici che si fanno nastri. E da quei nastri, con gesti rapidi e precisi, prendono vita piccole brioche, normali, salate, bicolori. Poi ci sono i dolcetti artigianali realizzati con la farina di riso adatti a chi soffre di intolleranze al glutine. Sono così buoni che – se nessuno ti svela il segreto – mai te ne accorgeresti. I biscotti che si sciolgono in bocca. Le sfogliatine con le uova di quaglia e il bacon, i cornetti salati pronti per essere farciti. Le piccole tortine con il caramello e la glassa lucida, accanto ad altre con le carote. Ganache di cioccolato, pistacchio, creme  pronte a rendere preziosi i saccottini di pasta sfoglia (quella vera che se ci metti il dito dentro affonda nella morbidezza).

Bellissime monoporzioni finite in un buffet super goloso che ha chiuso la giornata formativa organizzata da AIDA (Accademia Italia Dolce Arte). E’ una delle divisioni in cui l’azienda della famiglia Morotti si è diversificata. Le altre sono dedicate alla linea per i gelati (BIO BIO) e lo show-room aperto al pubblico. Quest’ultimo spazio si chiama Wandy&Co, nato da una costola di Moca, è dedicato al packaging, all’arte di decorare, confezionare e presentare i prodotti. Qui si trova di tutto. Vi lascio solo una seduzione: scaffali ampi quanto delle pareti pieni di nastri, divisi per colori, più grandi, più piccoli, di tulle, in carta, in raso … Se esistesse un paradiso dei nastri sarebbe fatto proprio così. Probabilmente un perfetto argomento per un futuro post natalizio.

mocaMocaMocaMocaMoca

Indossare un gioiello vegetale

gioielli

gioielligioielli

Foglie, legni e bacche diventano originali gioielli

Ultimi giorni per scoprire nella galleria Augeo Arte Space di Rimini le microsculture indossabili di Simona Rinciari. Sono collane, anelli, bracciali, orecchini che prendono vita da foglie, legnetti, bacche, semi e altri elementi naturali. Piccoli capolavori handmade che resistono al tempo grazie il processo di pietrificazione brevettato dall’artista. Microsculture che attraverso gli inserti di oro, argento e ottone diventano originali gioielli.

Simona Rinciari, siciliana di nascita, santarcangiolese di adozione, espone la sua collezione di gioielli vegetali all’interno della galleria d’arte Augeo (corso d’Augusto, 217 – Rimini) fino al prossimo 24 dicembre.

gioielli

gioielli

Sweet LIKE

like

Giornata partita in dolcezza al Panificio Fellini di Rimini. Di buon mattino sono entrata per comprare il pane e mi sono trovata nel mezzo della giornata I Like: sacchetti di biscottini di una meravigliosa frolla e cioccolato per promuovere la pagina Facebook dello storico panificio riminese. Una vera delizia. Come se non bastasse metti che incontri un paio di amici, ci aggiungi un caffè, due chiacchiere e la giornata di lavoro parte con tutto un altro spirito. I Like queste mattinate!