Riviera Golf Resort: Una giornata stile laguna blu

Riviera

Trascorrere una giornata al Riviera Golf è un invito servito su una tavolozza di sfumature azzurre

Chi mi segue su Instagram sa bene quanto l’azzurro sia per me essenziale. Un po’ come respirare. Dall’azzurro che si fonde nel grigio fino all’estremo opposto: il turchese, passando per i toni polvere, pastello per arrivare al profondo blu. Ogni sfumatura ha un suo perché. Per cui l’idea di passare una giornata al Riviera Golf Resort di San Giovanni in Marignano mi è sembrato un invito servito su una tavolozza di sfumature azzurre.

Qui si trova una delle più belle piscine della Riviera. 82 metri quadrati di forme sinuose in pietra di Noto e un ponte, per unire le due rive, come tratto distintivo. Una laguna blu con tanto di spa (ovviamente a bordo piscina), aperta in estate e in inverno. Se nella bella stagione non ci sono barriere, in inverno dietro alle vetrate ti rigeneri guardando il verde dei campi da golf e le sfumature di azzurro che offre la giornata.

Quando hai voglia di H2O ma cerchi alternative alla spiaggia

In estate il Riviera Golf Resort è una felice alternativa alla spiaggia. E’ uno di quei posti capace di fare sentire in vacanza persino una del posto. La piscina è il suo punto forte. Il relax è assicurato: puoi decidere di passare il tempo a due passi dall’acqua con gli amici, oppure optare per il lettino sul prato e un buon libro come compagnia. Confort e coccole sono una costante.

Vi suggerisco solo alcune idee. Si può nuotare. Si può camminare nell’acqua per tutti gli 82 metri lineari visto che la piscina scende lateralmente. Per un aperitivo o un pranzo veloce c’è il Buca 19 Bistrot. Addirittura si può prenotare un massaggio all’aperto. Teli bianchi accarezzati dal vento saranno il vostro separè dagli sguardi indiscreti.

Il ristorante, quello con la maiuscola, meriterebbe un post a parte. Gusto, benessere e ricerca delle materie prime sono alla base dei piatti che compongono il suo menù. Cenare a bordo piscina è un lusso che non ha prezzo. Per chi sceglie di passarci una vacanza, ci sono invece  14 suite, una diversa dall’altra, disegnate da altrettanti architetti, per un perfetto #weekendescape.

Nella mia giornata c’è stato spazio solo per il riposo, riposo e ancora riposo. Lettino all’ombra sull’erba, il libro e le incursioni di Giuditta, una super vivace french bulldog in vacanza con la sua famiglia. Sì, una struttura così bella non poteva lasciare alle porte i nostri amici 4zampe. 

Istruzioni per l’uso

La strada più veloce da Rimini per arrivare al Riviera Golf è l’A14. Quindici minuti di autostrada e si esce a Cattolica, poi si prende direzione San Giovanni in Marignano, verso l’entroterra di Cattolica.

Piscina e spa sono aperte anche a non soci tramite ingressi giornalieri. La piscina è aperta da metà maggio a metà settembre. Volendo si può prendere lettino, telo e ombrellone con un abbonamento mensile e stagionale. Mentre la spa è aperta tutto l’anno con invitanti percorsi benessere.

Per gli appassionati del green: il campo da golf è da 18 buche (par 70), provvisto di un percorso a 9 buche e del campo pratica.

B&B Balsimelli 12

balsimelli

Inizia da uno scatto, al tramonto, dai tetti del centro storico di San Marino, il mio racconto sul week end appena trascorso al B&B Balsimelli 12. Due giorni speciali. Due giorni fuori dal mondo in un’atmosfera unica, fra rievocazioni storiche, paesaggi da Terra di Mezzo e quel mix particolare di benessere molto nordico racchiuso nella parola HYGGE.

Tradizioni secolari per la festa di Sant’Agata

Mettete le lancette indietro perché qui a San Marino le tradizioni affondano nella notte dei tempi. Diverse le date da segnare in agenda per assistere a cortei, parate e rievocazioni storiche, scanditi dagli immancabili colpi di cannone. Il  5 febbraio si celebra Sant’Agata. E’ la compatrona della Repubblica insieme a Santo Marino. Lo scalpellino dalmata (nel 301 d.C. fondò questa piccola comunità sul Monte Titano) è invece festeggiato  il 3 settembre. Altre date particolarmente belle dal punto di vista del cerimoniale sono il 1° aprile e il 1° ottobre. I giorni dell’insediamento della nuova Reggenza, i capi di Stato di San Marino che qui cambiano ogni sei mesi.

san marinoSan MarinoSan MarinoSan Marino

All’improvviso un paesaggio da Terra di Mezzo

Il tempo è stato avaro di sole. In compenso ci ha regalato una scenografia degna dell’universo fantasy in cui prendono vita le storie dello Hobbit e del Signore degli Anelli. Cielo grigio, nuvole e nebbia hanno avvolto le tre torri che adornano la parte alta del monte Titano. Per cui la camminata che dalla Pieve, prosegue per gli Orti Borghesi, passa per la Prima Torre e lungo il Passo delle Streghe arriva alla Seconda Torre è stata un po’ come un’avventura nella Terra di Mezzo.

Ma la vera sopresa è stato il Balsimelli 12, un gioiellino di bed and breakfast situato nella parta alta del centro di San Marino. Due camere con tutti i confort all’interno di una dimora di fine Ottocento. Proprietario della casa è Fabrizio, un attore che si divide fra San Marino e Roma. Il nome è un omaggio al bisnonno materno, lo scalpellino Romeo Balsimelli, di cui ancora si vedono le tracce delle sue lavorazioni in pietra.

San Marino centro storico notteSan Marino San Marino

Due giorni fuori dal mondo in puro stile Hygge

A San Marino le luci si spengono presto, per non dire prestissimo. In centro storico non esiste vita notturna. Ma un paio di giorni in questo B&B regalano emozioni in puro stile HYGGE. La hygge è quella parola che i popoli del nord Europa, Danimarca in testa, usano per descrivere quella intimità che fa bene allo spirito.

Per farla breve, se nel Nord Europa sono la neve, il freddo, le giornate corte che invogliano a stare raggomitolati sul divano con chi si ama, a conversare con gli amici bevendo del the caldo davanti a un camino acceso, in una stanza illuminata da luci calde e avvolgenti, in questi giorni sammarinesi a creare l’atmosfera hygge è stata la pioggia. Candele, luci soffuse, il piacere di cucinare la cena insieme, un bicchiere di vino da sorseggiare davanti al camino hanno completato l’atmosfera.

balsimellibalsimelliBalsimelliBalsimelli

Il B&B Balsimelli è un gioiellino, restaurato di recente con un gusto davvero unico. Io ho dormito in mansarda. In questa parte della casa trovano spazio la stanza da letto, il bagno (stupendo tutto rivestito con i mosaici e illuminato dalle abat-jour).

A rendere il tutto perfetto: il terrazzo. E’ nascosto sui tetti dei palazzi del centro storico di San Marino e regala un colpo d’occhio sul Montefeltro (il migliore punto di osservazione per vedere il tramonto in Repubblica) e la torre di Palazzo Pubblico, la sede del governo sammarinese. La vista è talmente bella che sono restata oltre un’ora, di notte, immersa nella penombra a osservare le gocce di pioggia.

Balsimelli Balsimelli Balsimelli Balsimelli Balsimelli

Una delle particolarità della casa è la colazione

Servita nel living non c’è che l’imbarazzo della scelta fra dolce e salato. Caffè, the, tisane, succhi di frutta, torte, muffin, marmellate … formaggi, affettati … il pane caldo, appena sformato con la cioccolata da spalmare. Varianti? Pistacchio, stracciatella, nero fondente, per appetiti forti pure con un pizzico di rum. Bon Appétit.

BalsimellibalsimelliBalsimelliBalsimelliBalsimelliIl B&B Balsimelli 12 si trova a San Marino (Contrada dei Magazzini nel centro storico di San Marino Città)). Aperto tutto l’anno rispetta la classica formula del B&B: pernottamento e prima colazione. Dispone di due stanze. La prima è la piccola suite in mansarda. La seconda si trova al piano terra. E’ una struttura pet friendly con Viola e Rocco, i due jack russell di Fabrizio, a fare gli onori di casa.

E’ una valida soluzione se si vuole trascorrere un paio di giorni in completo relax con la possibilità in soli 15 chilometri di arrivare a Rimini e dintorni, immergendosi nelle luci della riviera romagnola.

Balsimelli 12

Up Hotel | Il posto giusto per viaggiatori smart

hotel

Welcome nell’hotel dei viaggiatori sognatori

L’altalena su cui cui campeggia la scritta al neon: let’s dream up è la sua cifra distintiva. Una tentazione unica. Posizionata nella saletta che si apre sulla veranda è un invito a sognare, o meglio a fare volare i propri sogni. Un gioco da adulti, da viaggiatori sognatori che si incontrano all’Up Hotel a Rivazzurra di Rimini.

L’albergo, che sorge a pochi passi dal mare, è stato pensato sulle esigenze dei Millenians, sempre intenti a fare social cose sia dentro che fuori la rete. Inaugurato, lo scorso giugno, ha stregato ben più di una generazione, al punto da diventare una struttura ricettiva in grado di fare tendenza: la pensione 3.0. Tradotto: il vero calore romagnolo (quello che ti accoglie con il sorriso sulle labbra appena varchi la soglia della reception e che quando parti si trasforma in un abbraccio familiare) unito ai confort necessari quando si è in viaggio per lavoro, in vacanza, o con la famiglia.

hotelhotelhotel

Di proprietà della famiglia Fabbri, per stagioni, ha svolto egregiamente il suo ruolo di albergo a conduzione familiare. Poi le cose cambiano ed ecco che gli eredi, i tre fratelli prendono in mano la gestione e l’idea: trasformarlo in una “pensione 3.0″.

Affidano il progetto all’architetto Monica Gasperini. Professionista raffinata, con il giusto equilibrio di yin e yang, ha conferito nuovo spirito alla struttura. I colori dominati quali il senape, il petrolio, il nero, sono mixati con echi pop come i fenicotteri rosa, i richiami vintage degli arredi e le opere d’arte d’avanguardia. L’effetto finale è una struttura eclettica, in grado di fare sentire gli ospiti come a casa.

hotelhotelhotelhotel

I love food. I love Italian food

Al nuovo abito della struttura, si accosta il nuovo mood. La cara e vecchia hall lascia spazio alla social lounge. Nei tablet a disposizione dei clienti c’è un’edicola digitale con 600 titoli. Il cibo ovviamente predilige l’home made e i prodotti a chilometro zero. La colazione diventa big e allunga il passo fino alle 12. Sul bancone è un un trionfo di torte, crostate, brioches, dolcetti, pancake, sandwich, panini, insieme a succhi di frutta, cereali, centrifughe, per chi la colazione la preferisce healty e veg.

Per mangiare c’è un bellissimo tavolo in legno che invita alle chiacchiere, inoltre fra texture e particolari è una perfetta scenografia per il selfie da colazione. Se arriva un languorini improvviso c’è l’honesty bar. Aperto h24 ci puoi trovare piadine farcite, panini, insalate di pasta, zuppe. Spuntini che possono essere comodamente gustati in albergo, in spiaggia, oppure in qualche parco cittadino, magari raggiunto in bici che qui non mancano mai.

hotelhotelhotelhotelhotel

Please, don’t disturb: I’m loving

Aperto tutto l’anno, l’UpHotel è diviso 25 stanze fra basic, standard, superior e junior sweet. Ogni camera è arredata in maniera diversa, ma sempre coerente allo stile fresco e informale che lo caratterizza. L’ hotel è così accogliente che i compagni di viaggio a 4 zampe possono contare su un welcome pet friendly e la possibilità di scondinzolare in tutte le zone, area pranzo compresa.

A chi è consigliato l’UpHotel? Ai viaggiatori contemporanei, creativi sempre connessi, new family, cacciatori di tendenze, amanti del bien vivre e chi ne ha più ne metta, unico tratto comune – come invita lo slogan dell’hotel – essere: be yoruself.

hotel

Fragranze d’Autore per interni e terrazzi

fragranze

fragranzefragranzefragranzefragranzefragranze

Le fragranze di Giardini d’Autore

Si chiamo Blanc, Majorelle, En Jardin, Bistrot e Ofelia. Sono le cinque fragranze griffate Giardini d’Autore, l’ideale per impreziosire la casa e i tessuti, oppure per infondere un tocco speciale a terrazzi e angoli suggestivi del giardino. Le cinque bottigliette, in versione spray o con i legnetti odorosi, sono state presentate in questi giorni a Matrioska, il contenitore di idee che due volte all’anno, in primavera e poco prima di Natale, porta alla ribalta i migliori designer e creativi del panorama nazionale che espongono le loro collezioni in un percorso tra moda e design.

Quelle di Giardini d’Autore sono fragranze le cui note arrivano dalle piante, dai legni e dai fiori, dalla terra, dal sole e dalla pioggia. Per esempio, Ofelia è un connubio di fiori bianchi e legni dolci. Blanc si rifà alle note marine e ai legni speziati. En Jarden, lo dice la parola stessa, è un’esplosione di petali odorosi. Majorell, il più dolce in assoluto, ha accenti di ambra, vaniglia e legni caldi. Infine su tutti, il mio preferito: Bistrot, forse l’essenza più maschile delle cinque proposte, con una predominanza di zenzero, pepe nero e limone.

fragranze

Regali sotto l’albero

merry

Christmas Shopping

Vi eravate ripromessi di partire per tempo. Magari avete stilato pure una bella lista. Ma, come da copione, vi ritrovate a pochi giorni da Natale, senza idee, quindi senza regali, da mettere sotto l’albero. Se siete in cerca di pacchi e pacchetti originali, fuori dalle scelte scontate, ecco per voi una serie di preziosi suggerimenti con un unico filo conduttore: Rimini. Ossia regali di Natale scelti fra le proposte di brand nati in riva all’Adriatico con le capacità di camminare per il mondo.

regali

E bollicine siano, purché di Beer Champagne

Colore ambrato e riflessi rosati. Una birra unica, con note di miele, visciole, prugnole, rifermentata in bottiglia con lievito di Champagne. Nasce dall’estro di Birra Amarcord, brand riminese, che ha trasformato la birra in arte, il primo suggerimento per riporre qualcosa di particolare sotto l’albero 2016: etichetta disegnata dal maestro Tonino Guerra e alchimia studiata dal mastro birraio newyorkese Garrett Oliver. Il risultato è la Birra Riserva Speciale. Perfetta per accompagnare un classico come le ostriche. Se però volete assaporarla al meglio sappiate che le sue note acidule si sposano perfettamente con i dessert e a quel punto porterete in tavola una felice trasgressione alle collaudate bollicine di uva. Splendida poi la confezione natalizia nella cassettina in legno che riproduce il disegno del pavone azzurro di Tonino Guerra arricchita da due flut griffati.

regali

Note barricate

Sempre per intenditori è la limited edition Doppel Bock A. Questa volta i mastri birrai di Amarcord si sono lasciati ispirati dalle sfumature del legno. Il risultato è una birra dal colore rosso mogano intenso lasciata fermentare in botti di rovere francese. Una birra barricata nata dalla collaborazione fra il mastro birraio Oliver Wesseloh e Davide Bigucci delle cantine Podere Vecciano. Anche in questo caso è riposta in confezione una cilindrica d’effetto, perfetta per finire nella lista dei regali.

La Riserva Speciale, la Doppel Bock A così come tutte le altre etichette di Birra Amarcord in raffinate confezioni regalo si possono acquistare nello store riccionese Inn Cantina (via Virgilio, 17 Riccione).

regali

Brillante come una dea

Il suo nome in giapponese significa “guardare”, “colpire”. Infatti non passa inosservato il bracciale con Swarosk,y montati su castoni free nickel, firmato Mikyri,progetto di fashion design nato a Rimini. Bracciali, collane, cerchietti per i capelli, folli t-shirt, sono tutti regali perfetti da mettere sotto l’albero di Natale.

regali

Magnifica ossessione: le Mary Jane rosse

Se le scarpe sono la vostra ossessione c’è lo spazio Spot Design Space di Monica Para. Riminese, stilista della griffe di calzature a Stelle e Strisce Stuart Weitzman, in parallelo si dedica alla sua collezione Monica Para. Se le produzioni artigianali e il binomio limited edition sono il vostro credo questo queste Mary Jane rosse sono il regalo che fa per voi. Indossatele con i jeans, l’impeccabile camicia bianca, il filo di perle, il gloss rosso lacca e sarete sempre una “ragazza” di tendenza.  Le potete trovare nel suo store Spot Design Space (via XX Settembre, 82 Rimini).

regali

Per iniziare l’anno che verrà

Sempre in cerca di novità da condividere con gli amici e le persone care? Sicuramente in casa vostra ci sarà senz’altro un mobile bar, o quanto meno un angolo alcolico, dove custodite bollicine, vini e liquori pregiati. Il suggerimento è di arricchire la vostra collezione con un distillato made in Rimini come il Rivera Gin. Non si tratta di un gin qualunque, bensì di un liquore artigianale unico in tutto lo Stivale, realizzato con il distillato di vino al posto dei classici cereali.

regali

Home, sweet home

Se siete in cerca di idee per i regali di Natale un giro nella Galleria Gorza (via XX Settembre, Rimini) potrebbe venirvi utile. Inaugurata nel 2009, recuperando gli spazi di un vecchio magazzino di legname, la Galleria Gorza è diventata un punto di riferimento per gli appassionati di interni e out door. Negli ampi spazi ristrutturati si scopre un personalissimo concetto di lifestyle fra decori, arte, luce, complementi di arredo, oggetti di modernariato, design e ricordi di viaggi lontani.

regali

Rimini Jewels

Sono gioielli unici quelli realizzati da Roberto Fenzl, orafo e designer riminese. Le sue tecniche di lavorazione sono capaci di rendere i metalli preziosi leggeri e impalpabili come fili di seta. Nell’atelier di Rimini si possono trovare bracciali, collane, orecchini, ma su tutti svetta il gioiello che, negli anni, è diventato la sua cifra: l’anello realizzato con chiodi del ‘600 e bagliori di argento puro.

Particolari anche gli orecchini a mosaico con foglia d’oro, frutto della collaborazione con Manuela Mussoni, architetto e mosaicista, che condivide insieme a Fenzl l’atelier riminese Rimini Jewels (via Cairoli, 9) inaugurato proprio durante queste feste di Natale. Uno spazio aperto all’arte che in queste settimane ospita gli acquerelli della pittrice Antonella Spada.

regali

Un bigliettino è per sempre

Il più romantico dei biglietti di auguri porta la firma di Marianna Balducci, brillante disegnatrice riminese. Per questo Natale ha disegnato quattro cartoncini illustrati: due color rosso Natale e altri due azzurro siderale per una palette di colori alternativa. Il mio preferito? Ovviamente il bigliettino natalizio dedicato a Rimini che vedete qui fotografato con i due innamorati e sullo sfondo lo skyline riminese, l’arco d’Augusto, il ponte di Tiberio, il Castello Malastestiano.

Si possono acquistare nella tipografia La Stamperia (via Gambalunga, 46 Rimini) dove abbiamo ambientato questi scatti, fra le vecchie macchine per stampare e i caratteri da tipografia. Che siano il coronamento per i vostri regali, oppure solo il pensiero accompagnato da una frase d’amore, strapperete comunque l’applauso.